Sicilia, Taormina: il soprano Chiara Taigi sarà tra i protagonisti del Don Giovanni firmato da Enrico Castiglione

Sicilia, Taormina: il soprano Chiara Taigi sarà tra i protagonisti del Don Giovanni firmato da Enrico Castiglione

Sicilia, Taormina: il soprano Chiara Taigi sarà tra i protagonisti del Don Giovanni firmato da Enrico Castiglione

Chiara-Taigi-Siracusa-TimesNews Sicilia: “Donna Anna non cerca vendetta per la violenza subita, ma per l’omicidio del padre, estrema nefandezza del Burlardor”. Il soprano Chiara Taigi, la cui voce cristallina dotata di coloratissime sfumature è apprezzata in tutto il mondo, parla così del personaggio che interpreterà al Teatro Antico di Taormina.

Il Don Giovanni di Mozart è uno dei tre titoli, insieme alla Carmen di Bizet e a Il Barbiere di Siviglia di Rossini, scelti dal celebre regista e scenografo Enrico Castiglione per il cartellone estivo allestito dal Festival Euro Mediterraneo, in collaborazione con la sezione Musica&Danza di Taormina Arte di cui lo stesso Castiglione è direttore artistico. La “Trilogia di Siviglia”, così definita per la comune ambientazione delle opere nella città andalusa, sarà in programma nella Perla dello Ionio dall’1 al 14 agosto.

Dopo il vivo successo ottenuto con Carmen (in scena ancora il 7, 10 e 13 agosto), la “Trilogia” prosegue il 4, 9 e 12 agosto con il capolavoro del Salisburghese, scritto con il librettista Lorenzo Da Ponte nel 1787 sulla fonte letteraria del celeberrimo dramma scritto da Tirso de Molina da cui furono tratte svariate opere teatrali sia in musica che in prosa, delle quali quella firmata Mozart-Da Ponte ha di certo contribuito ad accrescere la fama della figura dell’irriducibile libertino, risoluto ad infrangere i cuori femminili di tutta Europa.

Nel ruolo del titolo il basso baritono Panajotis Iconomou, in quello del Commendatore il basso José Antonio Garcia. Nelle vesti di Donna Anna si alterneranno appunto Chiara Taigi (4, 12 agosto) ed il soprano Elena Borin (9 agosto). A indossare i panni di Donna Elvira i soprani Adriana Damato (4, 9 agosto) e Tian Hui (12 agosto). Il fidato servo Leporello sarà interpretato dal basso Noé Colin, Don Ottavio dal tenore Filippo Pina Castiglioni, Masetto dal basso Daniele Piscopo, Zerlina dal mezzosoprano Marina Ziatkova. L’Orchestra del Festival Euro Mediterraneo verrà diretta da Stefano Romani, il Coro Lirico Siciliano da Francesco Costa. Le recite inizieranno alle 21.30.

Chiara Taigi ha iniziato giovanissima gli studi musicali alla Scuola Pontificia Romana, sotto l’attenzione del compositore Mons. Valentino Miserachs, che le ha dato la possibilità di esibirsi di fronted al Santo Padre Giovanni Paolo II. Nella prima parte della sua lunga e fortunata carriera ha debuttato in ruoli altamente virtuosistici, come ad esempio la Regina della Notte nel Flauto magico di Mozart. Poi, nel 2007, dopo le esperienze scaligere con il maestro Muti, la scelta di virare verso un repertorio più drammatico: Medea, Tosca, Manon Lescaut, Leonora, Nedda, Liù, Norma sono soltanto alcune tra le eroine interpretate dalla Taigi.

Donna Anna è la figlia del Commendatore ma anche l’amante inconsapevole di Don Giovanni. Secondo lei chi è davvero?
“È una donna di fede nella quale mi riconosco molto e con la quale sono in qualche modo cresciuta visto che si tratta di un ruolo che mi ha accompagnata nel corso degli anni. L’omicidio del padre, per mano dell’uomo che è entrato nel suo letto soltanto perché lei credeva che fosse il suo promesso sposo Don Ottavio, ne sconvolge l’equilibrio facendo nascere nella sventurata un profondo sentimento di vendetta nei confronti di Don Giovanni, che la allontana dai suoi ideali cristiani. Credo che una delle scene più belle ed emotivamente pregnanti sia quella in cui sviene sul cadavere del suo papà, perché quella perdita segna per sempre la sua vita. Ma da vera fedele quale è, ad un certo punto esclama “forse un giorno il cielo ancora sentirà pietà di me”, esprimendo così la sua sincera richiesta di misericordia divina”.

Lei e il maestro Castiglione avete lavorato insieme in diverse occasioni negli ultimi anni, l’ultima delle quali proprio alcune settimane fa a Siracusa.
“Esatto. Il nostro è un rapporto professionale basato innanzitutto sulla reciproca stima, che alimenta il piacere di continuare a collaborare. Quella che Enrico sta realizzando quest’estate è davvero un’impresa titanica: prima la Norma al Teatro Greco di Siracusa, e ora questa stupenda “Trilogia di Siviglia” qui a Taormina: per me dovrebbe cambiare il suo nome in Ercole! È un professionista come pochi altri, instancabilmente dedito al suo lavoro e creativamente sorprendente. Lavorare con lui significa mettersi totalmente al servizio della squadra, perché il vero obiettivo non è risaltare come solisti, ma creare un prodotto che nella sua totalità venga apprezzato dal pubblico: dalla regia alle scenografie, passando per i costumi, la parte musicale e quella vocale, non ci sono prime donne nelle produzioni dirette da Enrico, e il merito di questo è interamente suo”.

Quali sono le maggiori difficoltà nell’interpretare un ruolo come quello di Donna Anna?
“È un personaggio davvero affascinante, e musicalmente parlando cerco di attenermi il più possibile alle indicazioni fornite dallo stesso Mozart. Come la maggior parte delle partiture da lui scritte, ci sono moltissime agilità vocali. Quello su cui mi permetto di giocare un po’ è, riversandovi qualcosa di me stessa, il versante interpretativo. Ci tengo anche a sottolineare che questo è un ruolo che in realtà non avevo in programma di cantare, ma Enrico Castiglione, dopo l’esperienza siracusana di Norma, mi ha chiesto di rimanere e prendere parte a questa nuova produzione. Io ho visto in questa richiesta una chiamata alle armi per proteggere quest’isola stupenda dalla deriva a cui sta andando incontro. Noi artisti abbiamo il dovere morale di impegnarci affinché una terra così bella non perda il suo valore. La Sicilia non si discute, si ama”.

Nel Don Giovanni la figura femminile viene abusata, imbrogliata, abbandonata. Secondo lei, attraverso quale chiave di lettura possiamo leggere le storie di Zerlina, Donna Anna e Donna Elvira?
“In questi tre esempi, Mozart è riuscito a sintetizzare le fasi della vita umana della donna: Zerlina rappresenta la gioventù, Donna Anna l’età adulta, mentre Donna Elvira la maturità. Tutte vengono ingannate o sedotte da questo tombeur de femmes a prescindere dal numero dei loro anni. Elvira, inoltre, porta con sé anche il concetto di maternità violata, mi riferisco a quando dice a tutti che vuole manifestare il suo “stato”, lasciando proprio intendere di aspettare un bambino da Don Giovanni. E trovo in qualche modo poetico che sia proprio la più anziana tra le tre a portare in grembo una nuova vita, come simbolo di rinascita di quel ciclo di cui lei rappresenta uno degli stadi più avanzati”.

http://www.siracusatimes.it/sicilia-taormina-il-soprano-chiara-taigi-sara-tra-i-protagonisti-del-don-giovanni-firmato-da-enrico-castiglione/

 

Giornale di Sicilia

 

Al Teatro Antico di Taormina scacco matto a “Don Giovanni”

Al Teatro Antico di Taormina scacco matto a “Don Giovanni”

Al Teatro Antico di Taormina scacco matto a “Don Giovanni”

Taormina, il nuovo allestimento è firmato dal regista e scenografo Enrico Castiglione

?????????????????????

Scacco matto al re dei libertini, scacco matto a Don Giovanni. È su un’enorme scacchiera, grande quasi come il palcoscenico del Teatro Antico, che il regista e scenografo Enrico Castiglione ha costruito la sua nuova originalissima messinscena del capolavoro mozartiano. Una scacchiera fatale sulla quale il Burlador de Sevilla gioca e perde l’ultima e fondamentale partita, la cui posta è la vita stessa e la dannazione eterna. L’idea registica e scenografica di Enrico Castiglione, accolta con vivo entusiasmo da un attentissimo pubblico di residenti e turisti provenienti da ogni parte del mondo, è di quelle che lasciano il segno: per la prima volta il Don Giovanni viene messo in scena su un’enorme scacchiera sulla quale il mito del seduttore per antonomasia, oggetto di infinite trasposizioni teatrali, musicali e non, sembrano prigionieri del loro stesso destino e si muovono come pedine di una partita superiore, appassionata e nel contempo crudele, giocosa ed insieme cinica, clemente eppur spietata. Taormina-1-300x200Una messa in scena assolutamente inedita, che resterà come una sorta di moderna applicazione alla figura universale del seduttore per eccellenza. Applaudito in tutto il mondo, Enrico Castiglione torna peraltro a Don Giovanni dopo averlo riletto in teatro diverse volte e aver ottenuto successo internazionale con l’edizione rappresentata nel 2001 al Teatro Argentina di Ro
ma, con Renato Bruson, Amarilli Nizza, Luca Canonici, Stefano De Peppo, la direzione d’orchestra di Michael Halazh; un allestimento di cui rimane la versione video tante volte trasmessa dalla RAI e dalle principali reti televisive internazionali. Castiglione ha ora proposto il titolo a Taormina, con un allestimento pensato esclusivamente per il Teatro Antico, con nuovi costumi che esaltano il fregio seicentesco, disegnati e costruiti da Sonia Cammarata nel proprio laboratorio. In scena un cast internazionale di autentici specialisti mozartiani. Don Giovanni è stato reso con rara prestanza vocale e fisica dal basso-baritono tedesco di origini greche Panajotis Iconomou. Possente deuteragonista era il Commendatore dal basso José Antonio Garcia. Magistrale sul piano musicale e scenico il soprano Chiara Taigi, una Donna Anna al tempo stesso combattiva e dolente, seducente e sedotta, profondamente spirituale. A Don Ottavio prestava un’impeccabile linea di canto il tenore Filippo Pina Castiglioni. Volitiva e tragicomica la Donna Elvira del soprano Adriana Damato. Padronanza del ruolo e ricerca del dettaglio hanno caratterizzato il basso Noé Colin, nei panni buffi di Leporello. Perfettamente in ruolo anche il Masetto del basso Daniele Piscopo e la Zerlina del mezzosoprano Marina Ziatkova. Sul piano della recitazione, Castiglione esalta la ricerca del piacere attraverso l’inganno e la sopraffazione del potere, che il Burlador esercita per conquistare le sue prede e subito dopo abbandonarle nella loro disperazione, perché prontamente attratto da una nuova preda. “I personaggi – spiega il regista – sono condotti in una sorta di grande partita a scacchi, dove i desideri, i sentimenti, le passioni si rincorreranno per fondersi e separarsi, per intrecciarsi e per allontanarsi: all’insegna dell’inganno, della seduzione fine a se stessa, nella totale maTaormina (4)ncanza di amore che condurrà alla morte, ovvero allo scacco matto del protagonista, il cavaliere Don Giovanni”. Il Coro Lirico Siciliano era istruito da Francesco Costa, il Corpo di ballo ha danzato sulle coreografie di Sara Lanza. L’Orchestra del Festival Euro Mediterraneo è stata diretta con mano sicura e ispirata da Stefano Romani. Tantissimi applausi a scena aperta e una trionfale ovazione finale hanno suggellato la serata. Don Giovanni, in replica il 9 e 12 agosto, è il secondo titolo della “Trilogia di Siviglia”, formata dalle tre celebri opere ambientate nella città andalusa e presentata quest’estate a Taormina da Enrico Castiglione. La prima è stata “Carmen” di Bizet, accolta nei giorni scorsi da straordinari consensi e in programma ancora il 7, 10 e 13 agosto. La terza opera è “Il Barbiere di Siviglia” di Rossini, che debutterà l’8 con repliche l’11 e il 14. E ogni sera è corsa al biglietto al Teatro Antico, a conferma della qualità della programmazione operistica allestita dal Festival Euro Mediterraneo in con collaborazione con la sezione “Musica e danza” di Taormina Arte, di cui è direttore artistico lo stesso Enrico Castiglione.

 

AL Conservatorio di Santa Cecilia.

AL Conservatorio di Santa Cecilia.

ChiaraTaigi-e-PippoBaudoAL Conservatorio di Santa Cecilia.

….Una serata a sorpresa per L’ospite  gradita  :
“Chiara Taigi “altrettanto a  Baudo per aver ritrovato una Figlia!! così   ha esternato pubblicamente alla Serata in Beneficenza voluta dal direttore del Conservatorio Alfredo Santoloci per
I bambini Soggetti da Autismo.
Da figlia quindi “d’Arte” ha spiegato in maniera comprensibile a tutti gl’ effetti Dell’ Autismo e mettendosi da istrionico essere musicista al pianoforte accompagnando se stessa in una Romanza Di Manuel Ponce e coinvolgendo Il Pippo Nazionale in uno struggente Io te vurria vasa’…
Una sorpresa tutta da applaudire e per i contenuti e per l’estrema semplicità Dell Artista Romana .

Riccardo Simoni
Campus Eventi Roma 2015

LA GAZZETTA DEL SUD 1 Aprile 2015

LA GAZZETTA DEL SUD  1 Aprile 2015

Dall Inviato Dott. Matteo Pappalardo

Stabat Mater di Pergolesi Amato Capolavoro di Musica Sacra di ogni Tempo. Splendida tanto per gl ‘ esiti vocali che per la ricercata efficacia espressiva ottenuta la prova della “Taigi” confermata interprete di livello assoluto.
Accanto a Lei la Spadaro cui non fanno certo difetto personalità e presenza scenica.Due Soliste d’eccezione dunque che hanno messo in Mostra nell ‘Occasione una Sicurezza ed un Affiatamento davvero Rari.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

 Cookies Policy

Policy sui Cookies https://www.chiarataigi.com/

1. Che cosa sono i Cookies?

I cookie sono stringhe di testo di piccole dimensioni che i siti visitati dall’utente inviano al suo terminale (solitamente al browser), dove vengono memorizzati per essere poi ritrasmessi agli stessi siti alla successiva visita del medesimo utente. Nel corso della navigazione su un sito, l’utente può ricevere sul suo terminale anche cookie che vengono inviati da siti o da web server diversi (c.d. “terze parti”), sui quali possono risiedere alcuni elementi (quali, ad esempio, immagini, mappe, suoni, specifici link a pagine di altri domini) presenti sul sito che lo stesso sta visitando.

I cookie, solitamente presenti nei browser degli utenti in numero molto elevato e a volte anche con caratteristiche di ampia persistenza temporale, sono usati per differenti finalità: esecuzione di autenticazioni informatiche, monitoraggio di sessioni, memorizzazione di informazioni su specifiche configurazioni riguardanti gli utenti che accedono al server, ecc.

2. Quali sono le principali tipologie di Cookies?

Al riguardo, e ai fini del presente provvedimento, si individuano pertanto due macro-categorie: cookie “tecnici” e cookie “di profilazione”.

a. Cookie tecnici.
I cookie tecnici sono quelli utilizzati al solo fine di “effettuare la trasmissione di una comunicazione su una rete di comunicazione elettronica, o nella misura strettamente necessaria al fornitore di un servizio della società dell’informazione esplicitamente richiesto dall’abbonato o dall’utente a erogare tale servizio” (cfr. art. 122, comma 1, del Codice Privacy).
Essi non vengono utilizzati per scopi ulteriori e sono normalmente installati direttamente dal titolare o gestore del sito web. Possono essere suddivisi in cookie di navigazione o di sessione, che garantiscono la normale navigazione e fruizione del sito web (permettendo, ad esempio, di realizzare un acquisto o autenticarsi per accedere ad aree riservate); cookie analytics, assimilati ai cookie tecnici laddove utilizzati direttamente dal gestore del sito per raccogliere informazioni, in forma aggregata, sul numero degli utenti e su come questi visitano il sito stesso; cookie di funzionalità, che permettono all’utente la navigazione in funzione di una serie di criteri selezionati (ad esempio, la lingua, i prodotti selezionati per l’acquisto) al fine di migliorare il servizio reso allo stesso. Per l’installazione di tali cookie non è richiesto il preventivo consenso degli utenti.

b. Cookie di profilazione.

I cookie di profilazione sono volti a creare profili relativi all’utente e vengono utilizzati al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dallo stesso nell’ambito della navigazione in rete. In ragione della particolare invasività che tali dispositivi possono avere nell’ambito della sfera privata degli utenti, la normativa europea e italiana prevede che l’utente debba essere adeguatamente informato sull’uso degli stessi ed esprimere così il proprio valido consenso.

Ad essi si riferisce l’art. 122 del Codice Privacy laddove prevede che “l’archiviazione delle informazioni nell’apparecchio terminale di un contraente o di un utente o l’accesso a informazioni già archiviate sono consentiti unicamente a condizione che il contraente o l’utente abbia espresso il proprio consenso dopo essere stato informato con le modalità semplificate di cui all’articolo 13 Codice Privacy, comma 3″ .

Session e Persistent Cookies

I Session Cookies, che contengono l’informazione che viene utilizzata nella tua sessione corrente del browser. Questi cookies vengono automaticamente cancellati quando chiudi il browser. Nulla viene conservato sul tuo computer oltre il tempo di utilizzazione del sito (ASP.NET_SessionId e language)

I Persistent Cookies (tipo ASPXANONYMOUS), che vengono utilizzati per mantenere l’informazione che viene utilizzata nel periodo tra un accesso e l’altro al sito web, o utilizzati per finalità tecniche e per migliorare la navigazione sul sito. Questo dato permette ai siti di riconoscere che sei utente o visitatore già noto e si adatta di conseguenza. I cookies “persistenti” hanno una durata che viene fissata dal sito web e che può variare da pochi minuti a diversi anni.

Cookies di prima parte e di terze parti

Occorre, cioè, tenere conto del differente soggetto che installa i cookie sul terminale dell’utente, a seconda che si tratti dello stesso gestore del sito che l’utente sta visitando (che può essere sinteticamente indicato come “editore”) o di un sito diverso che installa cookie per il tramite del primo (c.d. “terze parti”).

I Cookies di prima parte, creati e leggibili dal sito che li ha creati.

I Cookies di terze parti, che sono creati e leggibili da domini esterni al sito ed i cui dati sono conservati presso il soggetto terzo.

Le pubblicità sul nostro sito sono fornite da organizzazioni terze. I nostri partner pubblicitari forniranno annunci pubblicitari ritenuti di vostro interesse, sulla base delle informazioni raccolte a seguito delle vostre visite a questo e ad altri siti internet. Al fine di operare tale raccolta di dati il nostro partner potrebbe avere necessità di collocare un cookie (un breve file di testo) sul vostro computer. Per maggiori informazioni riguardo a questo tipo di pubblicità basata sui gusti degli utenti, derivante dai cookies di terze parti, potete visitare i siti dei terzi ai links sotto riportati.
Al link www.youronlinechoices.com troverete inoltre informazioni su come funziona la pubblicità comportamentale e molte informazioni sui cookie oltre alle tappe da seguire per proteggere la privacy su internet”.

Visitatori registrati

Ci riserviamo di analizzare le attività online dei visitatori registrati sui nostri siti Web e sui servizi online tramite l’uso dei cookie e di altre tecnologie di tracciabilità. Se hai scelto di ricevere comunicazioni da parte nostra, possiamo utilizzare i cookie e altre tecnologie di tracciabilità per personalizzare le future comunicazioni in funzione dei tuoi interessi.

Inoltre, ci riserviamo il diritto di utilizzare cookie o altre tecnologie di tracciabilità all’interno delle comunicazioni che ricevi da noi (ad esempio, per sapere se queste sono state lette o aperte o per rilevare con quali contenuti hai interagito e quali collegamenti hai aperto), in modo da rendere le comunicazioni future più rispondenti ai tuoi interessi.


3. Quali Cookie utilizza il presente sito web, quali sono le loro principali caratteristiche e come negare il consenso a ciascuno dei cookie di profilazione
Il presente sito web può inviare all’utente i cookies di seguito indicati e brevemente descritti, per le finalità di seguito precisate.

Cookies tecnici di prima parte

Principali Cookies di terze parte (Third Party):
Third Party google-analytics.com
Third Party twitter.com
Third Party facebook.com
Third Party doubleclick.net
Third Party google.com


Per negare il consenso all’utilizzo di uno o più cookie di profilazione potrai:

-accedere ai Link sopra riportati per negare il consenso;

-in alternativa, seguire la procedura di disabilitazione prevista dai principali browser:

Microsoft Windows Explorer
http://windows.microsoft.com/en-us/windows-vista/block-or-allow-cookies

Mozilla Firefox
http://support.mozilla.org/en-US/kb/Enabling%20and%20disabling%20cookies

Google Chrome
https://support.google.com/accounts/answer/61416?hl=it

Apple Safari
http://www.apple.com/legal/privacy/
Per disattivare i Cookie Flash
http://www.macromedia.com/support/documentation/en/flashplayer/help/settings_manager02.html#118539

Modifiche alla cookies policy
La presente privacy policy può subire modifiche nel tempo – anche connesse all'eventuale entrata in vigore di nuove normative di settore, all'aggiornamento o erogazione di nuovi servizi ovvero ad intervenute innovazioni tecnologiche – per cui l’utente/visitatore è invitato a consultare periodicamente questa pagina.


Chiudi